Wind Jet, ultime 48 ore per risolvere i contrasti con Alitalia

Di il 6 agosto 2012

A320_Windjet

Si fa sempre più convulsa la situazione della compagnia aerea sicialiana Wind Jet, per la quale continuano anche in queste ore le serrate trattative con Alitalia, allo scopo di concludere un accordo di acquisizione in mancanza del quale, già dal prossimo mercoledì, Wind Jet potrebbe essere costretta a cessare di operare, perché priva delle risorse necessarie a continuare.

A farlo sapere è lo stesso presidente dell’Enac, l’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile, che così commenta la situazione:

Deadline a mercoledì prossimo per la comunicazione ufficiale di un accordo fra Alitalia e Windjet, altrimenti fermiamo gli aerei. Wind Jet non ha risorse economiche sufficienti per garantire l’attività per i prossimi mesi.

Dunque è corsa contro il tempo per chiudere un accordo con l’Alitalia, entro la serata di domani. Nel frattempo, negli ultimi giorni, sono stati numerosi i disservizi per gli utenti Wind Jet dovuti a cancellazioni e ritardi consistenti dei voli. Proprio al fine di ridurre il più possibile tali disagi, l’Enac, già dai giorni scorsi, ha invitato le due compagnie aeree, Wind Jet e Alitalia, a farsi carico della gestione dei passeggeri che rimangono coinvolti nei disservizi, anche attraverso la riprotezione su voli di altri vettori.

Alitalia, dal canto proprio, fa sapere che le trattative sono in corso e vanno avanti a ritmo serrato, confermando dunque la volontà di raggiungere un accordo, nonostante le condizioni previste nella decisione dell’Antitrust per il via libera all’operazione siano giudicate dall’operatore di bandiera molto penalizzanti.