VirtualTourist: Palermo top italiano per il cibo di strada

9 ottobre 2012

Palermo_Vucciria

Quando si parla di turismo e viaggi, uno degli argomenti più in voga è, spesso, quello della gastronomia. Chi infatti viaggia con frequenza, sicuramente avrà avuto modo di sperimentare i mercati cittadini oppure le varie sagre di alcuni paesi o località. Parliamo ovviamente non solo di ristoranti ma anche dei chioschi dei mercati, veri e proprie chicche urbane molto caratteristiche.

Secondo una recente classifica di VirtualTourist, al primo posto troviamo Bangkok, capitale della Thailandia, ma, nella top ten è presente pure l’italiana Palermo, al quinto posto dopo Singapore, Menang e Marrakesh.

Probabilmente colpiti dai vari mercati cittadini di Palermo, la città siciliana sa veramente come attirare i turisti grazie ad alcune golosità come gli arancini di riso, i cannoli, il pani ca’ meusa e tanti altri.

Ovviamente non possiamo però non sottolineare la grande attrazione del continente asiatico, da sempre il più particolare sul fattore del cosidetto “cibo di strada”. Tra insalata di papaya verde, pad Thai,  pollo al curry o ancora il riso al mango, Bangkok domina in assoluto, senza contare i piatti più “particolari” come rane e insetti vari.

Singapore, invece, stupisce per la cucina cinese, indiana o malese. Marrakesh per l’agnello arrosto, cous cous e ovviamente il Kebab, pietanza ormai conosciuta anche da noi. Dopo Palermo sono state citate anche Ho Chi Minh City, Istanbul, Mexico City e le ultime due posizioni sono per Bruxelles Ambergris Caye nel Belize.

Se siete appassionati o vi piace parecchio assaggiare cose particolari, forse potremo avervi dato qualche idea. Non ci resta che augurarvi buon’appetito.