Vigamus: apre in Italia il primo museo dedicato ai videogiochi

2 ottobre 2012

Vigamus

Segnatevi questa data: il 20 ottobre, alle 14:00, a Roma, aprirà i battenti il primo museo italiano dedicato ai videogiochi, Vigamus, acronimo che sta appunto per Video Game Museum of Rome. Il museo sarà esteso oltre un chilometro quadrato e all’inaugurazione saranno presenti personalità del mondo del gaming quali come Dino Dini (Kick Off, Player Manager, Goal), Martin Hollis (GoldenEye, Perfect Dark), Luisa Bixio (Milestone), Peter Warman (CEO di Newzoo, che presenterà i nuovi dati del mercato videoludico italiano), Ivan Paduano (Università Sapienza, Roma) e Marzio Zanantoni (editore della collana “Ludologica” di Matteo Bittanti, che interverrà con un video messaggio).

All’interno di VIGAMUS, si potranno ripercorrere le origini, il passato e gli aneddoti dei videogiochi attraverso le invenzioni più divertenti del secolo.

Come sottolinea il sito ufficiale: “la storia del Videogioco vi sarà raccontata attraverso 63 pannelli illustrati in italiano e in inglese, pareti giganti dedicate alle vecchie glorie del retrogaming, oltre 150 pezzi originali in esposizione tra console e giochi d’epoca”.

L’inaugurazione vedrà il culmine con la presentazione del gioco di rally WRC 3 sviluppato da Milestone, con varie postazioni di gioco a disposizione, grazie alle quali sarà possibile toccare il videogame con mano.

La sede di Vigamus è in via Sabotino, 4. Per maggiori informazioni il sito del Museo potrà esservi d’aiuto mentre per quanto riguarda i prezzi, ecco il dettaglio:

  • Intero: 8 €
  • Ridotto: 5 €