Un week end sul lago di Como tra passeggiate e natura

10 maggio 2012

lago di como

Il Lago di Como, uno dei laghi più grandi d’Italia è conosciuto per le sue ville sfarzose con giardini incantevoli, si trova a 50 Km da Milano e pochi chilometri dalla Svizzera.

Una meta interessante e romantica per un breve week end immersi nel verde della Valtellina. Il lago è divenuto una destinazione di tendenza del turismo e dei vip che da anni si recano per trascorrere le loro vacanze in totale relax e con la propria famiglia lontani da occhi indiscreti e dal caos delle località marine. La zona che circonda il lago di Como è  ricca di incantevoli località da Bellagio, a Tremezzo, passando per Varenna e Torno, dove regnano da sempre tranquillità e una grande pace. Stendhal, che la defini “la più bella veduta che esista al mondo, dopo il Golfo di Napoli“, è solo uno dei personaggi che hanno vissuto sulle rive del lago e, tornando ai nostri giorni, negli ultimi anni George Clooney ha trovato sul lago di Como un luogo ideale per riposarsi.

A Bellagio sono famosi gli splendidi giardini all’ inglese di Villa Melzi.  Al loro interno la villa , la cappella e la serra degli aranci, oggi allestita a museo storico, sono una splendida espressione di stile neoclassico, e come tali dichiarati monumento nazionale. Il complesso fu realizzato tra il 1808 e il 1810 per Francesco Melzi d’Eril. La zona si presta a lunghe passeggiate immersi nella natura, un percorso poco conosciuto ma molto romantico che parte da Cernobbio e raggiunge Laglio, attraverso una piccola strada che costeggia il lago percorrendo i piccoli paesi di Moltrasio, Carate, Urio fino a Laglio dove la strada si immette sulla statale del lago.

Un percorso affascinante e un po’ tortuoso su una strada che offre una vista unica sul lago, attraversando il centro dei vecchi paesi, chiese e chiesette, piccole piazze ombreggiate dai platani, le ville dei nobili aristocratici lombardi, Villa Passalacqua, Villa Salterio,Villa Fontanelle, Villa delle Rose, Villa Pizzo, Villa Fasola, e la famosa Villa Oleandra, residenza primaverile dell’attore george Clooney che se ne innamorò durante un viaggio in Italia. Tutte queste ville sono private ma lasciano intravedere dei giardini con grandi statue, scalinate e fontane adornate da azalee, rose, begonie in una atmosfera ottocentesca e degna delle più belle fiabe, il tempo sembra essersi fermata, tutto scorre nella più totale calma, nel silenzio che avvolge la vallata e racchiude in sé scorci della storia del Bel Paese.

Per i più sportivi è possibile un percorso di trekking di 8 km che collega in bicicletta Cernobbio a Laglio da percorrere anche a piedi.

Negli ultimi tempi la zona  balzata agli onori della cronaca per l’acquisto di villa Oleandra da parte dell’attore Clooney ma anche la Beckham e i magnati russi in gara per acquistare una villa in riva al lago di Como hanno portato l’attenzione su queste sponde e probabilmente si tratta della stessa di Clooney che nel frattempo ha deciso di venderla.

Dopo George Clooney, anche Robert Pattinson avrebbe comprato una villa in Italia, sul Lago di Como, stando alle indiscrezioni, lo scorso anno Pattinson avrebbe comprato una stupenda villa appena ristrutturata di 800 metri quadrati, composta da due piani con soggiorno, cucina e bagno al pianterreno e quattro camere da letto e due bagni al primo piano. La proprietà disporrebbe anche di una taverna e di 1200 metri quadri di giardino, oltre a piscina e campi da tennis.

I Ristoranti direttamente sul lago con menù sono molto curati, le specialità sono quelle di pesce di lago come il lavarello, alborelle, coregone, agone, persico, trota, cavedano, luccio, il tipico piatto è il risotto al lavarello o al pesce persico. Hanno buona fama nella zona anche i formaggi che arrivano dalle montagne circostanti  sia di capra che mucca come caprini, casorette, zincarlin, caprinotti, taleggio, formaggelle, ricotta e ricordate anche l’ottimo burro. Trote affumicate sott’olio, l’anguilla e la zuppa di pesce alla Tremezzin sono altre pelibatezze del posto. Fra i dolci ci sono la cotizza, una focaccia casalinga con scorza di limone, la Resta de Comm, simile al panettone, e la Miascia, a base di pane raffermo, uova, mele, amaretti, pinoli, uvette, burro, farina e cioccolata amara.

Il fascino del lago di Como è sorprendente e c’è da scommettere che a breve diventerà meta di numerose stelle del grande scherma ma speriamo che il silenzio e la tranquillità che caratterizzano il luogo, non lascino spazio al frastuono mediatico dei paparazzi.

Consigli Utili

  • Il lago di Como si apprezza moltissimo alla fine della primavera quando il profumo dei fiori invade tutta la valle e le giornate sono lunghe e miti.
  • Il giro in bicicletta tra i paesi e le strade che girano intorno al lago è consigliabile, sopratutto tra Maggio e Giugno quando la temperatura non è troppo alta per una pedalata anche a mezzogiorno.
  • Un aperitivo in riva al lago, in uno dei tanti bar alla moda presenti sulle sponde è d’obbligo.

Link utili: www.lagodicomo.com