New York: un’area dedicata agli animali all’aeroporto JFK

28 settembre 2012

New York: partono i lavori per realizzare un'area dedicata agli animali all'aeroporto JFK

All’Aeroporto JFK di New York sembra proprio che ben presto ci si troverà a fare i conti con una vera e propria vita da cani. E da gatti. E, molto probabilmente, anche da uccelli e cavalli. Il motivo? Presto detto. Nello scalo newyorchese stanno infatti per iniziare i lavori di costruzione di una nuova struttura adatta ad ospitare e fornire vari tipi di ulteriori servizi ad oltre 70.000 animali domestici e selvatici ogni anno.

Ad approvare la costruzione, che costerà circa 32 milioni dollari, è stata, lo scorso giovedì, l’Autorità Portuale di New York e New Jersey, che gestisce JFK. Per realizzarla si utilizzerà la Palazzina 78 dell’aeroporto, attualmente vuota, ed altri 14,4 ettari di terreno circostanti.

Al termine dei lavori, che dovrebbero portare all’assunzione di 190 persone e alla creazione di un indotto per circa 108 milioni di dollari in un periodo di 20 anni, saranno disponibili servizi per cani e gatti, una voliera, un prato per cavalli, un ospedale veterinario e pure un centro riabilitativo per animali.

Che ne dite? Forse si è un po’ perso di vista quale è la funzionalità principale di un aeroporto? A New York non la sembrano pensare così. Secondo Pat Foye, un dirigente dell’Autorità Portuale:

Anche se la maggior parte dei nostri passeggeri cammina su due gambe, questo nuovo centro soddisferà i bisogni importanti dei nostri amici alati o a quattro zampe, e nel contempo aiuterà a creare lavori locali e ad aumentare i profitti dell’Autorità Portuale.

Si tratterà, con molte probabilità, della più grande struttura di questo genere, superiore a quelle già in funzione negli aeroporti di Los Angeles e Miami.