Gastgarten: i giardini segreti di Vienna, dove rilassarsi con vino, birra e ottimo cibo

11 luglio 2012

Glacis-Beisl-restaurant

Vi trovate a Vienna, questa estate, e la sera, volete godervi uno dei segreti peggio custoditi della splendida metropoli mittle-europea, per fortuna di noi turisti? Se è così, non fatevi mancare di visitare un Gastgarten (Giardini degli ospiti), nome con cui nella capitale austriaca sono conosciuti quelli che nel resto del mondo germanofono si chiamano anche Biergarten (Giardini della Birra). Come il nome lascia facilmente immaginare, si tratta di vere e proprie oasi verdi dove è possibile consumare anche il cibo e le bevande servite, in totale relax.

La maggior parte di questi luoghi non può essere visto dalla strada, perciò è molto probabile che, senza i nostri consigli, potreste passarvi accanto senza nemmeno accorgervi della loro presenza.

Vediamone alcuni dei più famosi. Tra di essi figura sicuramente quello situato Boltzmanngasse, il Flein, il cui ingresso è posto proprio di fianco all’ingresso dell’Istituto Culturale Francese. Un altro ottimo locale, famoso per la cucina viennese tipica (noi stessi abbiamo assaggiato delle ottime Wienerschnitzel) è il Glacis Beisl, situato sul retro del MuseumsQuartier.

Gastgarten: i giardini segreti di Vienna, dove rilassarsi con vino, birra e ottimo cibo

Altri Gastgarten famosi sono Amerlingbeisl, a Spittelberg, e il Weinstube Josefstadt, tutti posti in grado di far vivere l’esperienza di un’oasi verde nel cuore della città, con in più l’aggiunta di un buon bicchiere di vino, che da queste parti è molto comune e gradito, che sarà possibile ordinare insieme ad “ein Paar Würstel” (un paio di würstel) o con del “Schweinsbraten” (arrosto di porco). Se invece si preferisce la birra, la scelta di solito è tra “Pfiff ” (una piccola), una “Seidel” (una media) ed una “Krügerl” (una grande, mezzo litro).

Insomma, saranno anche ‘giardini nascosti’, ma scoprirli vale proprio la pena!

via

Storie: