Compagnie di linea o low cost? Quali sono le differenze?

11 maggio 2012

Dubbio_Low_Linea

Ormai, tra agenzie di viaggio e siti internet vi è un vero e proprio caos: quanti di voi hanno dovuto acquistare un biglietto in agenzia oppure online senza sapere però se, quello acquistato sia o no effettivamente un volo di linea? Vi siete poi ritrovati in aeroporto ad attendere ore perchè il vostro volo non partiva oppure avete subito dei ritardi stratosferici senza saperne la causa?

Forse questa piccola guida potrà farVi capire meglio quali compagnie possono fare al cavo Vostro in base alla destinazione scelta o all’itinerario prestabilito.

Innanzitutto partiamo col dire che la differenza tra low cost e compagnie di linea non si riferisce alla scarsa qualità degli aeromobili dato che sia per l’una che per l’altra i controlli e le “revisioni” passano sempre sotto le stesse aziende; ma da una serie di servizi e legislazioni che vedono le compagnie di linea avantaggiate rispetto ai voli low cost. Se avete in mano un biglietto low cost insomma avrete più possibilità di incappare in ritardi se non addirittura in annullamenti dei voli, in molti casi senza rimborso.

Ma quali sono le compagni di linea e quelle low cost? Partiamo con una piccola lista delle compagnie di linea e low cost in questa tabella:

Compagnie di linea
Low Cost
Alitalia
Ryanair
Air France
WindJet
Iberia
WizzAir
TAP Portugal
Easy Jet
British Airways
Jetairfly
KLM
InterSky
Lufthansa
VirginExpress
Austrian
CimberAir
Turkish Airlines
Blue1
Swiss
Condor
American Airlines
German Express
AeroMexico
German Wings
US Airways
AerArann
Delta Airways
Norwegian
Air Canada
Transavia
Emirates

Bisogna partire dal presupposto che, le compagnie low cost, hanno in tutto e per tutto gli stessi costi di gestione delle compagnie di linea, compresi i servizi dell’aeroporto (check-in, controllo bagagli, raggi X ecc), quindi il costo del biglietto più favorevole è solo dato da una scelta commerciale.

La prima o forse una delle cose più importanti da segnalare, sono i costi dei bagagli: se si acquista un biglietto per un volo di linea, è sempre compreso un bagaglio a mano (da 8 Kg in su) con un bagaglio da stiva di 23 Kg.

| Suggerimenti di lettura: Bagagli a Mano? Pesi e misure delle maggiori compagnie Aeree in Italia |

Il volo low cost invece, di solito prevede un bagaglio a mano più piccolo (anche da massimo 5 Kg) facendo però pagare il bagaglio da stiva (che non è compreso nella tariffa del biglietto). Di solito, tra le tante compagnie low cost esisteni, la media è di circa 30 Euro a valigia (fino a 20 Kg).

Altro aspetto da non sottovalutare è il rispetto degli orari. A parità di condizioni, quindi pensate ad esempio ad una giornata piovosa che causerà ritardi per tutti gli aerei; i voli a partire per primi, una volta che viene data la possibilità di volare, saranno i voli di linea causando ritardi per i voli low cost.

Insomma, il volo di linea ha la priorità su tutto e una volta in volo, non vi lascerà mai a terra neanche in caso di ritardo della compagnia (a quel punto sarete imbarcati su un volo successivo o, se non disponibile, la compagnia vi prenoterà il pernottamento in albergo tutto gia pagato). Questo discorso però non vale per le compagnie low cost: se dovessero essere annullati i voli, non vi sarà alcun rimborso se la causa non è dipesa dalla compagnia stessa e comunque un rimborso sarà più difficile da ottenere.

Oltre a questo, veniamo ora al servizio a bordo: su un volo di linea di solito le varie compagnie offrono facilmente snack e bevande (oltre all’uso gratuito della toilette), mentre le compagnie low cost di solito, fanno pagare qualunque bevanda o snack (e ci sono proposte per far pagare addirittura la toilette). Ma perchè? Semplicemente per andare a coprire i costi di gestione dell’intero volo. Calcolate infatti che, di solito, il prezzo dei biglietti aerei comprende il prezzo del volo e le tasse, quest’ultime comprendono il servizio dell’aeroporto e soprattutto il carburante che di solito è quasi il costo completo delle tasse aeroportuali.

Il nostro suggerimento è di ponderare molto bene soprattutto dove dovete recarvi per capire cosa Vi convenga fare. Se ad esempio dovete prendere un volo fino a Londra, a quel punto potrete tranquillamente prendere un volo low cost anche se dovrà di conseguenza costare molto poco, in quanto a parità di prezzo, non conviene mai prendere un volo low cost rispetto al volo di linea.

E per i voli fuori dall’Europa? Innanzitutto non vi sono ad oggi compagnie low cost che volando fuori dal nosto continente quindi se ad esempio dovete recarvi a New York, dovete obbligatoriamente prendere un volo di linea.

Benissimo, ma se voglio prendere un volo low cost abbinato ad uno di linea si può fare? Molte volte, per la necessità di risparmiare, alcuni decidono di volare su una città europea, per poi prendere un volo di linea per uscire dall’Europa. E’ una pratica molto diffusa e a volte può essere davvero conveniente ma si può incappare in qualche problema che non può non essere preso in considerazione (ritardi, annullamenti ecc.).

Teniamo a precisare che è una pratica molto rischiosa dato che, in caso di annullamento del volo della compagnia low cost, la compagnia di linea del volo in coincidenza non risponderà dell’accaduto facendovi perdere l’intero importo del biglietto e lasciandovi quindi a terra.

In ultima analisi il confort di viaggio. Se siete viaggiatori assidui, sicuramente avrete notato la differenza di vita a bordo di un volo low cost rispetto ad un volo di linea. Non parliamo delle bevante o snack offerti, ma della qualità del riposo e della nostra privacy. Su un volo di linea le interruzioni da parte delle hostess saranno poche e limitate a bevante, snack e simili. Nei volo low cost, per riuscire a guadagnare di più visto il costo del biglietto inferiore, vengono vendute le cose più disparate. Dai profumi ai gadget, dai pranzi ai gratta e vinci, fino alla sigarette senza fumo.

In pratica sembrerà di assistere ad una vera e propria televendita in volo e su tratta di 1/3 ore sarà difficile riuscire a prendere sonno o a stare tranquilli.

Non resta che augurarvi: BUON VOLO!

Storie: