Corfù: natura, storia e monumenti sul Mar Ionio

25 luglio 2012

Corfù: natura, storia e monumenti da vedere nella splendida isola del Mar Ionio

Corfù, isola greca nel mar Ionio, al confine tra Italia, Grecia e Albania, attira da anni turisti e giovani viaggiatori, soprattutto del Nord Europa. Inizialmente dai Romani, l’isola è stata poi dominio di Normanni, Veneziani, Francesi e Inglesi anche se, strano a dirsi data la posizione, i Turchi sono stati gli unici a non  avervi mai messo piede.

Proprio per questo susseguirsi di popolazioni e quindi grazie ai diversi costumi, Corfù, o Kerkyra, come è conosciuta in greco, è ricca di un vaso parco di monumenti e luoghi da visitare. Innanzitutto partiamo dal capoluogo dell’isola, anch’essa chiamata Corfù, che ad oggi supera i 40.000 abitanti e gode di strade moderne, aeroporto e un porto commerciale. Le due Fortezze Veneziane, i monumenti, gli edifici di interesse storico ed artistico, le strutture museali e il gran numero di chiese, vi faranno capire come la storia e l’arte siano “passate” di qui molte volte. Le spiagge sono facilmente raggiungibili e presentano sabbie e ciottoli mentre, l’isola di Paxos, poco a sud, presenta delle piccole grotte tutte da scoprire. Vicina a Paxos, si trova anche l’isola, ancora più piccola, di Antipasso (Antipaxi), zeppa di oliveti, un paradiso per chi cerca la tranquillità. A Nord-Ovest invece, ecco le isole di Fanò, Merlera e Mathraki, posti ideali per gli amanti della natura e per coloro che si occupano di snorkeling.

Il paesaggio di Corfù è pieno di colori, si passa dal verde degli ulivi e cipressi al grigio delle rocce, particolare che fa di Corfù un paesaggio mai monotono. A Sud Ovest si trova la laguna di Korission, una vera e propria riserva di animali e uccelli rari che è stata stabilita dallo stato greco come riserva naturale. L’imponente monte Pantokrator si erge a Nord fino alla costa Est dell’isola.

Ma quindi quali sono le cose da vedere a Corfù? Innanzitutto sicuramente il Palazzo d’Achille (Gasturi), il sobborgo Kanoni con vista su Ponticonisi (un’isoletta nell’isola di Corfù) e il centro storico della città di Corfù. I villaggi Perithia e Sinies, situati nella parte Nord dell’isola, con case di pietra disabitate ma ben conservate. I castelli Gardichi, Cassiopi ed Angelocastro e l’isola di Vido. Non per ultimo ma per dare più spazio al palazzo, si potrà poi visitare il palazzo Achillion, residenza della regina Elisabetta d’Austria. Il palazzo fu costruito nel 1890 in stile neoclassico e il giardino ed il panorama dell’Achillion sono assolutamente da non perdere.

Alcuni cenni storici dell’Achillion: dopo l’assassionio di Elisabetta nel 1898, il palazzo rimase disabitato fino a che il Kaiser Guglielmo II non lo acquistò nel 1907. Guglielmo vi abitò per alcuni anni e ad oggi è un museo che custodisce i beni personali dei vecchi proprietari.

Di seguito vi proponiamo una galleria di immagini. Se vi piace la Grecia, non mancate di leggere anche la nostra guida a Santorini.