Alla scoperta delle Cicladi: Ios, l’isola giovane

8 settembre 2012

Alla scoperta delle Cicladi: Ios

Eccoci ad un altro capitolo della nostra rubrica dedicata alle isole Greche Cicladi, dedicato questa volta a Ios. L’isola è molto vicina a Santorini, sotto la cui amministrazione ricade, e conta poco meno di duemila abitanti residenti. Dopo la consueta cartina, vi descriveremo l’isola in tutti i suoi aspetti.

Ios è un’isola con una superficie di circa 108 km2 e gli abitanti di cui parlavamo si trovano principalmente a Chora, il capoluogo, a Porto Ormos e, infine, nella zona di Mylopotas. Pur non essendo molto grande per dimensioni, ospita tuttavia un monte decisamente alto per queste zone, con i suoi 713 metri: il Pyrgos. Il suo nome, pur non essendovi teorie certe in merito, avrebbe avuto origine dal termine greco ion, che significa pietra.

Alla scoperta delle Cicladi: Ios

Assente l’aeroporto. Il più vicino, ad ogni modo, si trova a Santorini, ed è particolarmente trafficato in estate. Da qui i turisti si spostano a Ios via mare, grazie alle molte offerte dei vari tour operator che, di solito, nel proprio pacchetto turistico includono anche il trasferimento in traghetto da e per Santorini.

Alla scoperta delle Cicladi: Ios

Ios è famosa soprattutto per il turismo “giovane” vista l’età media dei viaggiatori, che si aggira attorno ai 25-30 anni durante i mesi estivi, in quanto è una metà ideale per chi ha voglia di godersi uno splendido mare, senza però rinunciare ai divertimenti. Le spiagge di Yalos e Mylopotas sono le più famose ma ve ne sono altre raggiungibili meno facilmente senza un mezzo di trasporto, motivo questo per cui, sull’isola, è facile imbattersi in cartine sparse un po’ ovunque.

Tra di esse figurano la spiaggia di Manganari, quella di Agia Teodoti (sulla costa est) e molte altre spiagge che si scoprono consultando la mappa (affissa anche in molte parti dell’isola)

Per quel che riguarda i prezzi di locali e altri luoghi da visitare, non sono proibitivi e, rispetto a Mykonos, sono un po’ più bassi, avvicinandosi molto a quelli di Santorini.

Infine, una nota curiosa: nel nord dell’isola è possibile visitare l’ipotetica tomba di Omero, che la tradizione vuole morto proprio a Ios mentre era in viaggio verso Atene

Si vi siete persi gli altri articoli sulle Isole Cicladi, ecco la lista completa:

.